Gli sbalzi termici, l’umidità e lo smog cittadino possono avere un effetto negativo sulla salute generale del corpo. Non a caso, la stagione fredda è quella preferita dai virus, che sfruttano il tipico abbassamento delle difese immunitarie per diffondersi con facilità.

Il problema riguarda anche le nostre chiome. Le rigide temperature, infatti, rischiano di alterare l’attività delle ghiandole sebacee, di addensare il film idrolipidico e di danneggiare le cuticole. In aggiunta, l’aria secca delle abitazioni riscaldate contribuisce al processo di disidratazione e l’uso frequente di copricapi può elettrizzare le ciocche, rendendole ancora più vulnerabili e opache. Ma non temere: con i giusti accorgimenti è possibile evitare tutto questo. 

Professionisti nel mondo beauty, noi dell’Atelier della Bellezza aiutiamo le nostre clienti ad essere sempre al top con i migliori prodotti e trattamenti. Oggi, vogliamo condividere con te alcuni suggerimenti per curare i capelli in inverno: continua a leggere l’articolo e scoprili tutti!

Sieri, maschere e oli per curare i capelli in inverno

Una corretta haircare routine è il primo passo per ciocche forti e luminose in qualsiasi stagione. In particolare, nei mesi più freddi è consigliabile eseguire rituali idratanti e nutrienti prima o dopo i lavaggi, così da contrastare gli effetti di piogge e umidità. 

I sieri sono ottimi alleati per curare i capelli in inverno. Soprattutto se contenenti acido ialuronico e vitamina E, infatti, permettono di sigillare le doppie punte conferendo elasticità e morbidezza. Vanno applicati dopo ogni shampoo a testa umida o bagnata, subito prima dell’asciugatura.

Anche le maschere si rivelano estremamente benefiche, poiché penetrano in profondità riparando la fibra. Per evitare di appesantire la chioma, è preferibile usarle non più di due volte a settimana e risciacquarle abbondantemente. Nel nostro shop puoi trovarne un vasto assortimento: se non riesci a scegliere quella più adatta a te, chiedi un consiglio alle parrucchiere del salone. 

Per finire, puoi ricorrere ad alcuni oli naturali per curare i capelli in inverno. Quello di argan, ad esempio, è ricco di antiossidanti e svolge un’azione protettiva contro gli agenti atmosferici. Quello di jojoba, invece, è un potente disciplinante e districa i nodi delicatamente, mentre l’olio di cocco agisce formando una barriera che trattiene l’umidità e previene la disidratazione. 

Scrub: il migliore alleato del cuoio capelluto

Giorno dopo giorno, sulla nostra testa si accumulano smog, impurità, cellule morte e residui di prodotti che ostacolano la traspirazione. In combinazione col frequente utilizzo di cappelli e fasce, tale condizione può causare fenomeni di desquamazione, prurito e bruciore: perciò è importante usare scrub esfolianti per curare i capelli in inverno.

Le tipologie più comuni sono due: ad azione chimica e meccanica. La prima funziona grazie alla presenza di ingredienti peeler, come ad esempio l’acido salicilico. La seconda, invece, contiene piccole microsfere che purificano la pelle tramite sfregamento. 

Scegliere la formulazione più adatta alle proprie caratteristiche è fondamentale per godere appieno dei benefici dello scrub. Così, in caso di forfora o dermatite seborroica sarà meglio preferire granuli con estratti di menta, limone o té verde. Al contrario, per le chiome più secche consigliamo trattamenti detossinanti in crema o lozione, da applicare non più di una volta al mese (onde evitare irritazioni). Se il tuo cuoio capelluto è già abbastanza sano, invece, puoi usare uno shampoo o una maschera esfoliante per curare i capelli in inverno.

In ogni caso, comunque, i risultati sono una pelle più sana, una circolazione sanguigna più attiva e follicoli piliferi ben nutriti. Niente male, no?

Curare i capelli in inverno con trattamenti professionali

Lo avrai sentito dire milioni di volte: tagliare regolarmente le punte, anche solo di pochi centimetri, aiuta la chioma a crescere spessa e forte. Tuttavia, quel che ancora non sai è che le forbici sono un ottimo strumento anche per curare i capelli in inverno. 

Freddo, vento e umidità, infatti, possono spezzare il fusto e danneggiare la cuticola esterna. Di conseguenza, le ciocche diventano più porose e vulnerabili rischiando, così, di dare origine a una lunga serie di problemi. Ecco perché, in questi casi, rimuovere la parte sfibrata è la soluzione migliore per conferire robustezza al resto della capigliatura.

Un’altra opzione decisamente valida è quella di sottoporsi a trattamenti mirati. In particolare, quelli alla cheratina intervengono sulla struttura rendendola più spessa e consistente. Portiamo ad esempio il Keratin Smoothing che, grazie alla composizione priva di formaldeide, protegge le lunghezze dagli agenti atmosferici lasciandole morbide e lucenti. Inoltre, ha un effetto disciplinante e aiuta a combattere il crespo. 

Per finire, il nostro ultimo consiglio per curare i capelli in inverno è quello di massaggiare la testa con i polpastrelli o apposite spazzole. I movimenti circolari favoriranno il microcircolo che, una volta riattivato, porterà nutrienti e ossigeno ai bulbi. Noi dell’Atelier della Bellezza eseguiamo questa operazione a ogni shampoo: è la coccola preferita dalle nostre clienti!

Se desideri ricevere ulteriori consigli o prenotare un appuntamento, contattaci. Siamo pronte a illuminarti.