Già da tempo, le playlist K-Pop hanno conquistato i cuori dei giovani occidentali. La globalizzazione di questo genere musicale, divenuto un vero e proprio fenomeno culturale, ha dato origine a nuove mode anche nei campi dell’abbigliamento e del make-up.

Perciò, dopo quella della skin care, ecco arrivare nei saloni la tendenza del trucco coreano. I visi puliti, luminosi e vellutati delle K-star hanno ispirato la creatività dei professionisti, che si sono dati da fare per emularne l’aspetto fresco e sbarazzino

Anche noi dell’Atelier della Bellezza, impegnati nella continua ricerca di soluzioni innovative ed efficaci, abbiamo studiato le tradizioni estetiche di Seul per offrire alle nostre clienti servizi sempre più originali. L’amore per il nostro lavoro, unito a un pizzico di sana curiosità, ci ha portati a diventare degli esperti di trucco coreano!

Pelle levigata, occhi grandi e labbra voluminose sono le parole d’ordine. Sei pronta a scoprire tutti i segreti?

Base per il trucco coreano: pre-makeup e fondotinta

Ormai lo abbiamo imparato: a Seul, uomini e donne sono abilissimi nella cura della pelle. Perciò, il primo inevitabile passo per una fedele riproduzione del trucco coreano è l’applicazione di una crema idratante, meglio se contenente ingredienti per la protezione dai raggi UV. Il primer, poi, agirà levigando il viso e prolungando la durata del make-up.

Per quanto riguarda il fondotinta, è importante scegliere la giusta tipologia e tonalità. Mentre il colore andrebbe valutato in base al sottotono, la consistenza deve tenere conto delle proprietà della cute. Un prodotto fluido, ad esempio, può risultare poco indicato per le pelli grasse o miste. Allo stesso modo, le polveri potrebbero inaridire quelle più secche. A tal fine, il consiglio di un esperto si rivela prezioso: eventuali errori, infatti, rischiano di danneggiare l’equilibrio delle ghiandole sebacee. 

Immancabile per un esito eccellente è il blush. Anche in questo caso, il colore va selezionato in base alle peculiarità dell’incarnato e può variare dal rosa all’arancione mandarino. Per ottenere l’effetto leggero tipico del trucco coreano, le nostre make-up artist sfumano il prodotto con pennelli professionali, partendo dagli zigomi e arrivando alle tempie. 

Occhi grandi per un trucco coreano impeccabile

La moda estetica di Seul prevede sguardi ampi e profondi. Per riprodurli, noi dell’Atelier della Bellezza ci serviamo di eyeliner, matite, polveri e mani esperte. 

Innanzitutto, illuminiamo la zona intorno alla caruncola lacrimale con un ombretto bianco o perlato. Procediamo disegnando una linea sottile e delicata sulla palpebra mobile, andando verso l’esterno ma stando bene attente a scongiurare l’effetto codina all’insù, che più si addice al cat eye. Poiché il trucco coreano è semplice ed essenziale, preferiamo tonalità neutre come il grigio o il marrone, meno forti e artefatte del classico nero. Successivamente, stendiamo un velo di mascara o, su richiesta, applichiamo delle ciglia finte dall’effetto naturale. 

Le donne coreane prediligono sopracciglia folte e dritte. Alcune, inoltre, usano tingerle di un tono più chiaro rispetto a quello dei capelli. Se desideri farlo anche tu, le nostre esperte sono a tua disposizione. Ti guideranno nella scelta del colore giusto e proteggeranno la tua cute utilizzando prodotti specifici con proprietà idratanti e lenitive. 

Aegyo sal: l’ultimo trend delle K-star

In Italia, e più in generale in Occidente, le borse sotto gli occhi sono spesso considerate un inestetismo da nascondere e camuffare a ogni costo. Sfoggiandole senza paura in look freschi e giovanili, le idol più celebri di Seul le hanno invece trasformate in un vero e proprio trend: l’aegyo sal.

Definito il sorriso dello sguardo, questo tratto è apprezzato a tal punto che, chi non lo possiede naturalmente, tenta di riprodurlo. Perciò, gli esperti di trucco coreano si sono muniti di matite, ombretti, correttori e illuminanti per ottenere la formula del make-up perfetto. Naturalmente, noi dell’Atelier della Bellezza abbiamo studiato con attenzione e siamo pronti a realizzarlo su di te!

Per prima cosa, tracciamo una riga sotto la rima ciliare e un’altra, parallela, sotto la palpebra inferiore. Stendiamo il correttore sullo spazio in mezzo, per poi proseguire con la realizzazione di sfumature luccicanti. L’abilità tecnica è fondamentale per la buona riuscita dell’aegyo sal. Infatti, se mal eseguito, questo trucco coreano rischia di appesantire e scurire il volto.

Trucco coreano per labbra: le pillow lips

Ultima (ma non per importanza!), la bocca. Da qualche anno, la tendenza più gettonata di Seul è quella delle pillow lips, caratterizzate da un effetto morbido e voluminoso. Per ottenerle, bisogna in primo luogo rimpolpare e nutrire a fondo le labbra con un balsamo labbra o burro cacao. 

In seguito, si procede al trucco coreano con l’applicazione di una tinta a base di acqua o un rossetto. Attenzione però: il colore va steso in un modo ben preciso. Ispirandosi alle K-star, le nostre make-up artist lo tamponano delicatamente dal centro verso l’esterno, senza definire il contorno. In questo modo, creano uno splendido gioco di sfumature che regala alla bocca un aspetto soffice ed elegante. In aggiunta, se lo desideri, il risultato può essere ulteriormente impreziosito da una passata di lucidalabbra.

Ti sei innamorata anche tu del trucco coreano? Vieni a trovarci o contattaci per prenotare un appuntamento. Valorizzeremo la tua bellezza facendoti brillare più delle K-star!